ARTE A MILANO “ROBERTO KUSTERLE, SULLA METAMORFOSI”

0
235
 
giovedì 18 maggio 2017, ore 19.30
inaugurazione della mostra

ROBERTO KUSTERLE, SULLA METAMORFOSI

a cura di Francesca Alfano Miglietti

Apertura al pubblico: 18 maggio – 16 giugno 2017

 
Nello spazio Nonostante Marras a cura di Francesca Alfano Miglietti.
In mostra opere scelte da serie diverse di Roberto Kusterle.
Una quieta inquietudine nella dimensione proposta da Kusterle, dove i confini del corpo si dissolvono nella metamorfosi.

I corpi umani si fondono con quelli vegetali e animali in una eleganza inquieta e un po’ macabra, elegantemente macabra. 

NOTE BIOGRAFICHE
Roberto Kusterle nasce nel 1948 a Gorizia, dove vive e lavora. Attivo dagli anni Settanta nel campo delle arti visive, si dedica alla pittura e alle installazioni fino all’incontro con la fotografia, che elegge strumento ideale della propria ricerca espressiva. Le sperimentazioni degli anni successivi portano alla luce i temi essenziali della sua poetica: la continuità tra il mondo umano, animale e vegetale, il ruolo di mediazione del corpo, la negazione dello sguardo, l’esercizio costante dell’ironia, dell’ambiguità e dello spiazzamento. Riti del corpo, esposto per la prima volta nel 2003, raccoglie molti anni della sua ricerca fotografica e indica la scelta di operare per cicli che si susseguiranno nel tempo. Nel 2004 avvia il ciclo ??a?????? (2004-06), cui seguono Mutazione silente (2007-08), Mutabiles Nymphae (2009-10) e ancora Segni di pietra (2011-12), I segni della metembiosi (2012-13), Abissi e basse maree (2013) e L’abbraccio del bosco (2014). Dopo numerose esposizioni e riconoscimenti in Italia, dal 2009 è presente sulla scena internazionale, apprezzato dalla critica e da un pubblico sempre più vasto.


Mostra: Sulla metamorfosi, di Roberto Kusterle
Curatore: Francesca Alfano Miglietti
Date: 18 maggio – 16 giugno
Orario: da lunedì a sabato, 10.00 – 19.00; domenica 12.00 – 19.00
Sede: NONOSTANTE MARRAS, via Cola di Rienzo 8, 20144 Milano
Ingresso gratuito  

#arte
#milano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here