ARTE A VENEZIA “JAN FABRE. GLASS AND BONE SCULPTURES 1977-2017 | 13 maggio-26 novembre “

0
135
JAN FABRE
GLASS AND BONE SCULPTURES
1977-2017

Jan Fabre, The Catacombs of the Dead Street Dogs (2009–‐2017) Size: variable dimensions Techn: Murano glass, skeletons of Dogs, Stainless Steel Photographer: Pat Verbruggen Copyright: Angelos bvba

Evento collaterale della 57.
Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia

VENEZIA – ABBAZIA DI SAN
GREGORIO

DAL 13 MAGGIO AL 26 NOVEMBRE
2017

Jan Fabre, Detail of Planet I –‐IX (2011) Size: 9 objects, each 58 x 32 cm Techn: Murano Glass, Bic Ink, Stainless Steel Photographer: Pat Verbruggen Copyright: Angelos bvba
La mostra presenta, per la prima
volta insieme, oltre 40 opere in vetro e ossa, realizzate dall’artista belga in
un quarantennio di lavoro, tra il 1977 e il 2017, che innescano una riflessione
filosofica, spirituale e politica sulla vita e la morte attraverso la centralità
della metamorfosi.

A cura di
Giacinto DI PIETRANTONIO, Direttore
GAMeC, Bergamo
Katerina KOSKINA, Direttore EMST,
Atene
Dimitri OZERKOV, Responsabile del
Dipartimento di Arte Contemporanea del The State Hermitage Museum, San
Pietroburgo

Jan Fabre, Detail of Da un’ altra Faccia del Tempo (1988) Size: 587,2 cm x 66,2 cm x 4,8 cm Techn: glass, Human Bones, Bic Ink Photographer: Pat Verbruggen Copyright: Angelos bvba

Jan Fabre torna a Venezia, con un progetto
per gli spazi dell’abbazia di San Gregorio,
tra il ponte dell’Accademia e la punta della Dogana.

Evento collaterale della 57.
Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia
, dal
13 maggio al 26 novembre 2017, la mostra Jan Fabre. Glass and Bone
Sculptures 1977-2017
, presenta oltre 40 sculture di Jan
Fabre
(Anversa, 1958 attraverso la centralità della metamorfosi.
I lavori in vetro e ossa, realizzati  tra
1977 e il 2017 saranno raccolta per la prima volta.
Jan Fabre si è ispirato alla tradizione
pittorica dei maestri fiamminghi che miscelavano ossa triturate con pigmenti
colorati e all’artigianalità dei vetrai veneziani per risaltare la durezza e la
fragilità della vita stessa.

Jan Fabre, Detail of Greek Gods in a Body–‐Landscape (2011) Size: variable dimensions Techn.: Murano Glass, Human Bones, Bic Ink Photographer: Pat Verbruggen Copyright: Angelos bvba


I due materiali modellano parti e insiemi di
corpi umani e animali: a volte dipinti con il colore blu  della penna a sfera
Bic che l’artista usa da anni per raccontare l’Ora Blu, il
momento crepuscolare del passaggio dalla notte al giorno.

Jan Fabre, Skull with Woodpecker (2017) Size: 53,6 cm x 24,9 cm x 22,3 cm Techn: Murano Glass, Skeleton of a Woodpecker, Bic Ink, Stainless Steel Photographer: Pat Verbruggen Copyright: Angelos bvba
“Infatti – afferma Giacinto Di Pietrantonio
– al titolo Glass and Bone, potremmo aggiungere Blue Bic Ink.
La materia, nel lavoro di Fabre, non è celebrata in senso fenomenico, ma è usata
come messaggera di arcane simbologie connesse con la sua essenza stessa. Nella
sua ricerca, Fabre non persegue un’arte che valuta la storia come prodotto del
presente, ovvero della sociologia, quanto come lotta che si dispiega all’interno
di una materia la cui memoria si è dissolta nelle profondità del tempo”

Jan Fabre, Listen (1992) Size: 17,3 cm x 10,1 cm x 13,4 cm Techn: Glass, Bic Ink, Human Bones, Plaster Photographer: Pat Verbruggen Copyright: Angelos bvba


Catalogo Forma
edizioni
.
Jan Fabre (Anversa, 1958). Note
biografiche

Per oltre 35 anni, Jan Fabre è stato uno
delle più innovative e importanti figure del panorama dell’arte contemporanea
internazionale. Come artista visivo, sceneggiatore teatrale e autore, Fabre
riflette sulla vita e la morte, sulle trasformazioni fisiche e sociali, oltre
che sulla rappresentazione crudele e intelligente di animali ed esseri umani.
Jan Fabre è stato il primo artista vivente a tenere una grande mostra al Museo
del Louvre di Parigi (L’ange de la Métamorphose, 2008) e al Museo di
Stati di San Pietroburgo (Knight of Despair / Warrior of Beauty,
2016-2017).

Jan Fabre, Copyright: Angelos bvba Photo: Stephan Vanfleteren

JAN FABRE. GLASS AND BONE
SCULPTURES 1977-2017

Evento collaterale della 57.
Esposizione Internazionale d’Arte – La Biennale di Venezia

Venezia, Abbazia di San Gregorio (Dorsoduro
172)
La mostra sarà aperta al pubblico
dal 13 maggio al 26 novembre 2017

Orari: 11.00-19.00
Ingresso libero
Catalogo: Forma
edizioni

 #BiennaleArte2017
#arte
#Venezia
#JanFabre

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here