ARTE.”DA DE NITTIS A GEMITO. I NAPOLETANI A PARIGI NEGLI ANNI DELL’IMPRESSIONISMO” | Napoli, Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano

0
311

DA DE NITTIS A GEMITO.
I NAPOLETANI A PARIGI NEGLI ANNI DELL’IMPRESSIONISMO
mostra a cura di Luisa Martorelli e Fernando Mazzocca


De Nittis – Alle
corse di Auteil


Napoli, Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano 

Via Toledo 185



6 dicembre 2017 – 8 aprile 2018

Vincenzo Gemito- La Zingara


Quali furono i rapporti  tra Parigi,  capitale mondiale della cultura moderna e gli artisti attivi a Napoli, nella seconda metà dell’Ottocento?Con una trentina di opere
esposte
, De Nittis, “pugliese di nascita ma napoletano di vocazione
e cultura”, uno dei pittori più rappresentativi del tempo, diventa la figura
emblematica della mostra.
 
In mostra le opere di Antonio Mancini, Domenico Morelli, Giuseppe Palizzi, Francesco Netti, Gioacchino Toma, con un speciale rilievo a Giuseppe De Nittis e Vincenzo Gemito. Una sezione
è a lui dedicata quale protagonista dell’ultima
stagione naturalistica di fine secolo, di cui vengono esposti numerosi ritratti
in terracotta (Ritratto di Francesco Paolo Michetti, di Domenico Morelli) e bronzi (Acquaiolo, Il pescatore, ecc). 

Grazie ai successi conseguiti
sulla scena parigina con capolavori come il Ritratto di Verdi e il
celebre Pescatoriello,  Gemito è stato consacrato come uno dei grandi rinnovatori, insieme a
Rodin e Medardo Rosso, della scultura moderna.



Vincenzo Gemito



Uno
speciale rilievo è riservato ad Antonio Mancini che dall’assidua
frequentazione del salotto di De Nittis a Parigi – dove erano ospiti abituali
Edgard Degas, Edmond de Goncourt, Marcel Desboutin, Charles François Daubigny e
tanti altri protagonisti delle arti, della cultura e della mondanità – riuscì a
cogliere nuove ispirazioni per una pittura della vita moderna assolutamente
originale e alternativa, nella sua attenzione alla realtà popolare rispetto
alla celebrazione della società elegante dello stesso De Nittis: in mostra
opere come l’Autoritratto nello studio, Bacco e L’enfant dans un grand
fauteuil
.





Vincenzo Gemito – Ritratto di Verdi



Periodo
6 dicembre 2017 – 8 aprile 2018
Gallerie d’Italia – Palazzo Zevallos Stigliano
Via Toledo 185
Napoli

Orari
Da martedì a venerdì dalle 10 alle 18 (ultimo ingressoalle 17:30)
Sabato e domenica dalle 10 alle 20 (ultimo ingresso alle 19:30)
Lunedì chiuso
Aperture straordinarie: 18, 26 dicembre, 6 gennaio, 1 e 2 aprile.
Prolungamento orario di apertura fino alle 20: 8 dicembre, dal 26 dicembre al 5 gennaio (escluso il 31 dicembre 10.00-16.00), 1 aprile.

Ingresso
Biglietto congiunto valido per la visita alle mostre temporanee e alle collezioni permanenti:
– intero 5€
– ridotto 3€
Gratuito per convenzionati, scuole, minori di 18 anni, ogni prima domenica del mese, il 6 e l’8 dicembre, l’1 gennaio e l’1 aprile.
Prenotazione obbligatoria per i gruppi e le scuole.

Informazioni e prenotazioni
Numero verde: 800.454229
Mail: info@palazzozevallos.com


Antonio Mancini



#arte #napoli #impressionismo #parigi#ottocento #vincenzogemito #palazzozevallos

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here