IN BUONE MANI

0
105
IN BUONE MANI Ettore Sottsass jr., Alzata a forma di coppa, 1982, (progetto 1959), terra bianca, tornio, smalto, cm. h 18 x l 14,5 x p 21,5, Archivio Museo Bitossi, Fondo ceramico, Inv. 673, courtesy line Archivio Industriale Bitossi
Ettore Sottsass jr., Alzata a forma di coppa, 1982, (progetto 1959), terra bianca, tornio, smalto, cm. h 18 x l 14,5 x p 21,5, Archivio Museo Bitossi, Fondo ceramico, Inv. 673, courtesy line Archivio Industriale Bitossi

IN BUONE MANI, sicuramente, è la mostra a cura di Irene Biolchini, nella Galleria Antonio Verolino a Modena. In corso fino al 12 febbraio 2023.

Qui sono in discussione le categorie di pittura, scultura, ceramica e tessuto, a confronto con le ricerche di artisti passati e contemporanei.

Comune a tutti, un nuovo modo di sentire e intendere la materia.

IN BUONE MANI Rosanna_Bianchi_Piccoli_Ricamo_di_fiore_per_Artemisia_Gentileschi_1999_porcellana_1280
Rosanna_Bianchi_Piccoli_Ricamo_di_fiore_per_Artemisia_Gentileschi_1999_porcellana_1280

Il esposizione circa 30 opere di Bertozzi & Casoni, Rosanna Bianchi Piccoli, Enzo Cucchi, Alberto Gianfreda, Fausto Melotti, Davide Monaldi, Gio Ponti, Alessandro Roma, Andrea Salvatori ed Ettore Sottsass, oggetto di approfondimenti, incontri e ibridazioni.

IN BUONE MANI Davide Monaldi, Senza titolo, 2022, ceramica smaltata, dimensioni reali
Davide Monaldi, Senza titolo, 2022, ceramica smaltata, dimensioni reali

Spiega Irene Biolchini:

La ricerca materica non conosce “stagioni” … qui E’ in luce un percorso a volte ancora “sotto traccia” e non sempre riconosciuto e inserito nelle storie del contemporaneo…

Le sezioni della mostra In Buone Mani sono quattro:

“Miracolo a Milano. Ripensare la ceramica“, un percorso incentrato sulla rinascita del materiale ceramico attraverso le opere di Gio Ponti (Milano, 1891-1979), Fausto Melotti (Rovereto, 1901 – Milano, 1986), Ettore Sottsass (Innsbruck, 1917 – Milano, 2007) e Rosanna Bianchi Piccoli (Milano, 1929), presente in mostra con un lavoro storicizzato, ma anche con una recente produzione di porcellana e tessuto;

“Ripensare l’oggetto” ovvero una serie di opere in cui l’oggetto d’uso viene negato da Alberto Gianfreda (Desio, 1981) e Andrea Salvatori (Faenza, 1975), per sostenere un ritorno ai valori plastici dei volumi;

IN BUONE MANI Alberto_Gianfreda_Nothing_as_it_seems_2019_ceramica_e_catena_in_alluminio_cm_25_x_10_x_10_dimensioni_e_forma_variabile_Ph_C_Filippini
Alberto_Gianfreda_Nothing_as_it_seems_2019_ceramica_e_catena_in_alluminio_cm_25_x_10_x_10_dimensioni_e_forma_variabile_Ph_C_Filippini

“Pittura all over” con Enzo Cucchi (Morro d’Alba, 1949) e Alessandro Roma (Milano, 1977), due pittori che portano tessuti e ceramica in una ricerca in cui il dato pittorico affronta diverse superfici e materie; infine

IN BUONE MANI Enzo Cucchi
Enzo Cucchi nzo Cucchi, n. 9, 2019, ceramica a due fuochi con applicazione di smalto vetrificante trasparente, cm l 39 x w 37 x h 8. Courtesy Giustini Stagetti, Roma e Antonio Verolino, Modena

“Pop a chi?” con Bertozzi & Casoni (Giampaolo Bertozzi, Borgo Tossignano, 1957; Stefano Dal Monte Casoni, Lugo di Romagna, 1961) e Davide Monaldi (San Benedetto del Tronto, 1983), nelle cui opere nulla è veramente come appare.

 


Da lunedì a sabato ore 10.00-19.00. Per informazioni: T. +39 059 237845, info@galleriaantonioverolino.com, www.galleriaantonioverolino.com.

La Galleria Antonio Verolino, è in pieno centro a Modena. Nasce nel 2015 dall’innata passione per l’arte del gallerista Antonio Verolino, che ha sfruttato le competenze maturate nell’azienda di famiglia (una delle più importanti realtà dell’antiquariato tessile di arazzi e tappeti, sia in campo nazionale che estero).

Da qui, l’intento preciso di coniugare l’arte contemporanea in tutte le sue forme (pittura, scultura e fotografia) al manufatto tessile.

IN BUONE MANI Alessandro_Roma_The_skin_of_nature_2019_ceramica_cm_h_100_x_d_50_Courtesy_Artist_Ph_Luca_Nostri
Alessandro_Roma_The_skin_of_nature_2019_ceramica_cm_h_100_x_d_50_Courtesy_Artist_Ph_Luca_Nostri
Articolo precedenteIl Capo Perfetto è la Miglior Commedia Europea
Articolo successivoMUSICA NUDA “GUARDAMI”
Ciao, sono Emanuela, donna, moglie, madre e blogger con studi classici e formazione giuridica, eclettica per natura e per destino, “nerd” quanto basta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here