L’arte della fotografia, la fotografia dell’arte

0
485
Un dialogo sul rapporto tra fotografia e fotografie di opere d’arte con un editore di arte contemporanea e una fotografa che per la prima volta si occupa di riproduzione di opere d’arte.


giovedì 15 dicembre 2016, ore 19.00
In occasione della mostra
Antonio Marras: Nulla dies sine linea
Vita, diari e appunti di un uomo irrequieto

a cura di Francesca Alfano Miglietti

Triennale di Milano
L’arte della fotografia, la fotografia dell’arte
Zedda_VonVacano
Intervengono: Paulo von Vacano e Daniela Zedda
Antonio Marras e Francesca Alfano Miglietti dialogheranno con l’editore di arte contemporanea Paulo von Vacano e la fotografa Daniela Zedda.
Daniela Zedda, autrice di tutte le fotografie del catalogo della mostra, nonché dei ritratti di Marras, ha per la prima volta affrontato la riproduzione di opere d’arte. 
Paulo von Vacano si occupa dell’editoria dei cosiddetti fenomeni di strada, della cultura indipendente e della marginalità quale condizione esistenziale che la rende pura e autentica.
Daniela Zedda è nata e vive a Cagliari, dove dal 1982 si occupa professionalmente di fotografia e fotogiornalismo. Ha al suo attivo diversi ritratti per libri, promozioni editoriali e copertine di cd musicali. Le sue fotografie sono state pubblicate nei maggiori quotidiani e periodici nazionali. È la fotografa del Teatro Stabile della Sardegna. Ha al suo attivo innumerevoli mostre e pubblicazioni. Collabora stabilmente con il conterraneo Antonio Marras.
Nulla dies sine linea: Aperta al pubblico fino al 21 gennaio 2017, l’esposizione è una selezione di installazioni edite e inedite, immerse in più di cinquecento disegni e dipinti, realizzati nel corso degli anni, montati su vecchie cornici, intessuti con le più disparate stoffe, appesi lungo le pareti della Curva della #Triennale. Più di 1.200 i metri quadrati di allestimento che verranno ripercorsi per accedere alle più segrete stanze della creatività di Antonio Marras.
Diversi gli appuntamenti collaterali alla mostra in programma per i mesi di dicembre e gennaio, a cui parteciperanno tra gli altri #GianniCanova, docente universitario ed esperto di comunicazione, la scrittrice #BiancaPitzorno e l’attrice #LellaCosta, che reciterà lungo il percorso della mostra.
Prossimi appuntamenti:20 dicembre 2016, ore 19.00: Incontro con Gianni Canova
10 gennaio 2017, ore 19.00: Incontro con Bianca Pitzorno
19 gennaio 2017, ore 19.00: Incontro con Lella Costa
INFORMAZIONI:
Per le prenotazioni della visita guidata:
Email 
visiteguidate@triennale.org
Tel. 02 72 434 255 (da lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 14.00)
Mostra
ANTONIO MARRAS: Nulla dies sine linea. Vita, diari e appunti di un uomo irrequieto
Curatore
Francesca Alfano Miglietti
Sede
Triennale di Milano, viale Alemagna 6, Milano
Apertura al pubblico
22 ottobre 2016 – 21 gennaio 2017
Orari
da martedì a domenica, 10.30 – 20.30. Lunedì chiuso. La biglietteria chiude alle 19.30
Informazioni
www.triennale.org

Ingresso
8 euro, ridotto 6,50/5,50 euro


Articolo precedenteRoma anni ΄60 e la Scuola di Piazza del Popolo
Articolo successivoIl Novecento di Pappano & Jansen
Ciao, sono Emanuela, donna, moglie, madre e blogger con studi classici e formazione giuridica, eclettica per natura e per destino, “nerd” quanto basta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here