MUSICA: ALEXANDER GADJIEV/ ORCHESTRA DEL TEATRO VERDI DI TRIESTE

0
2389
  

Palmanova venerdì 13 novembre / Stagione Contrasti

 


L’ORCHESTRA DEL TEATRO VERDI DI TRIESTE E IL PIANISTA ALEXANDER GADJIEV, INSIEME PER MASCHERE, QUARTO CONCERTO DELLA STAGIONE CONTRASTI VENERDI’ 13 NOVEMBRE A PALMANOVA.

E’ uno dei talenti emergenti del pianismo contemporaneo italiano, Alexander Gadjiev, goriziano classe 1994, che venerdì 13 novembre sarà sul palco del Teatro Gustavo Modena di Palmanova con l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste nell’ambito della stagione Contrasti, organizzata dalla Mitteleuropa Orchestra in collaborazione con l’ERT.

Figlio d’arte – suo padre Siavush è un noto didatta russo mentre la madre è la concertista slovena Ingrid Silic – ha iniziato a suonare il piano a 5 anni e a 10 aveva già eseguito un Concerto di Haydn con orchestra. Diplomato nel 2012 al Conservatorio Maderna di Cesena con il massimo dei voti, l’anno dopo si è aggiudicato il prestigioso Premio Venezia, al quale possono partecipare solo i migliori diplomati dei Conservatori Italiani.


Insieme a lui, l’Orchestra del Teatro Verdi di Trieste diretta da Christopher Franklin porta in scena il ‘900 di Visnoviz, poco conosciuto compositore e pianista triestino dalla breve ma intensa carriera, e dei ben più noti Prokof’ev, Stravinskij e de Falla in un concerto che interpreta i diversi volti (le maschere, appunto) di un Novecento in bilico fra passato e futuro.
Anche questo concerto, come tutti quelli della rassegna, sarà introdotto dal musicologo Pierpaolo Zurlo che aiuterà il pubblico a interpretare i contrasti che anche questo concerto vuole evidenziare nella musica del ‘900 europeo.




PALMANOVA, TEATRO GUSTAVO MODENA
VENERDI’ 13 NOVEMBRE ORE 20.45

info: www.mitteleuropaorchestra.it

Articolo precedenteCINEMA: COLPA DI COMUNISMO di Elisabetta Sgarbi in concorso TORINO FILM FESTIVAL
Articolo successivoCIBO: AMPOLLIERE PER L’OLIO NUOVO
Ciao, sono Emanuela, donna, moglie, madre e blogger con studi classici e formazione giuridica, eclettica per natura e per destino, “nerd” quanto basta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here