BOOK IN PROGRESS “PER TUTTI I GUSTI La cultura nell’era dei consumi” #2

0
1593

Il secondo capitolo #2 del saggio di Zygmunt Bauman “Per tutti i gusti” si intitola Moda, identità liquida e utopia per il presente: alcune tendenze culturali del ventunesimo secolo.

 

Cosa è la moda secondo un’analisi sociologica e culturale? Si fa avanti il pensiero di George Simmel che utilizza i concetti della termodinamica per individuare il paradosso fisico che la moda rappresenta. 



Per Simmel la moda diventa uno strano pendolo, uno stravagante fenomeno fisico, in base ad un’analisi lucida e chiarissima. Quali sono le contraddizioni della moda? Cosa inseguiamo attraverso le sue oscillazioni e perchè lo facciamo?

Moda e progresso sono fortemente legati ma bisogna prima stabilire che cosa è oggi “il progresso” e per chiarirlo Bauman cita l’opera disegnata da Paul Klee “L’Angelo della Storia” 
 
Paul Klee L’Angelo della Storia
secondo il commento di Walter Benjamin.
Se la moda è uno dei maggiori volani del progresso è importante capire allora dove si è spostato il progresso, come è concepito e come guardiamo ad esso, perchè da qui emerge un nuovo modello di ricerca dell’identità personale.
Il celebre Titano mitologico Prometeo pare sia il modello migliore  per quello che la cultura totalizzante ci richiede.
Quale è la nostra occupazione migliore? 
Sulla ricerca dell’identità personale è citato il polacco Slawomir Mrozek con una  bellissima similitudine.
Una volta che è stato trasformato il concetto di felicità, il saggio spiega in cosa ci siamo trasformati sulla base della nostra attuale e principale occupazione e rivela così la nuova utopia con tutti i suoi paradossi. Si potrebbe chiamarla u-via, giacchè il luogo (topos) è sostituito ormai dalla via, la strada, il cammino.
C’ è ancora spazio per un momento di riflessione? Si cita Blaise Pascal nei suoi “Pensieri” .
La moda, l’identità e la nuova utopia sono tre concetti legati logicamente come in una trilogia, come i granelli di sabbia di William Blake attraverso i quali cercava di vedere l’intero universo.
 
 
Articolo precedenteNASTRO D’ARGENTO 2018 PREMIO SPECIALE A SANDRA MILO
Articolo successivoI TALENTI DELLA MODA SI INCONTRANO IN UMBRIA
Ciao, sono Emanuela, donna, moglie, madre e blogger con studi classici e formazione giuridica, eclettica per natura e per destino, “nerd” quanto basta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here