EVENTI E LIBRI. DONNE E FILOSOFIA PRIMO INCONTRO ALLA LINRERIA “FAHRRENEIT”

0
1796
Donna, speziale e filosofa, Camilla Erculiani a Padova sul finire del Cinquecento manda alle stampe un saggio filosofico.


Venerdì27 ottobre, ore 19.00

Libreria Fahrenheit 451 – Campo de’ fiori 44

“Donne e sapere filosofico”

(primo incontro)

Camilla Erculiani, speziale-filosofa

Eleonora Carinci, curatrice dell’ edizione moderna delle Lettere di philosophia naturale di Camilla Erculiani (contenuta nel volume Corrispondenze Scientifiche, a cura di Eleonora Carinci e Sandra Plastina, Agora & Co, 2016) e Delfina Giovannozzi discuteranno di donne e sapere filosofico

Nel corso del Cinquecento e del Seicento numerose donne in Italia ebbero l’opportunità di pubblicare i loro scritti, cimentandosi in diversi generi letterari e dialogando con i circoli culturali coevi. Alcune di loro affrontarono tematiche di natura filosofica, dimostrando acume e sensibilità rispetto al ruolo delle donne nella società. Camilla Erculiani, speziale a Padova sul finire del Cinquecento, è stata tuttavia l’unica donna italiana dell’epoca a dare alle stampe un’opera di argomento strettamente filosofico – le Lettere di philosophia naturale (1584) – ponendosi sullo stesso piano dei medici e filosofi naturali con cui interloquiva e rivendicando la possibilità per le donne di studiare la filosofia.

Eleonora Carinci (Università Ca’ Foscari, Venezia), curatrice dell’edizione moderna delle Lettere di philosophia naturale di Camilla Erculiani nella neonata e promettente collana ‘I Palinsesti di Diotima’ diretta da Sandra Plastina, introdurrà l’affascinante figura della speziale-filosofa che nel suo libro, ispirandosi al pensiero di Aristotele, Platone e Galeno, alla Bibbia e all’astronomia, sosteneva con forza le sue teorie volte a dimostrare l’origina naturale del Diluvio Universale, e per questo fu accusata di eresia dall’Inquisizione di Padova.

Delfina Giovannozzi è ricercatrice presso L’Istituto per il Lessico Intellettuale Europeo e la Storia delle Idee del CNR; i suoi studi sono orientati verso la filosofia del Rinascimento e interessano, in particolare, autori come Marsilio Ficino, Cornelio Agrippa, Leone Ebreo e Giordano Bruno. Da tempo si occupa dei temi legati alla filosofia dell’amorenel Rinascimento ed ha attualmente in preparazione un’edizione commentata del Dialogo della infinità di amore di Tullia d’Aragona, che verrà pubblicata nel 2018 nella collana I Palinsesti di Diotima.

Orario:
Lunedì 16.00-20.00
mart-giov 10.00-13.30 16.00-20.00
venerdì e sabato 10.00-13.30 16.00-24.00
domenica 11.00-14.00 16.00-20.00

#roma #libreriafahreneit
Articolo precedenteEVENTI E ARTE. Carotaggi#1 TERZO INCONTRO DI INDAGINI SUL DONO
Articolo successivoMUSICA. Domeniche in musica: un ciclo di concerti destinati a giovani, studenti e famiglie
Ciao, sono Emanuela, donna, moglie, madre e blogger con studi classici e formazione giuridica, eclettica per natura e per destino, “nerd” quanto basta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here