L’Ippocampo edizioni aggiorna “Banksy. Siete una minaccia di livello accettabile…”

0
83
L'Ippocampo edizioni aggiorna il libro
La mascotte di kellog's nel temporary store di Banksy a Londra

Mentre Banksy apre un temporary store inaccessibile, l’Ippocampo edizioni esce il 10 ottobre in libreria con  “Banksy. Siete una minaccia di livello accettabile…”, in una nuova edizione aggiornata.

Banksy colpisce ancora!

Questa volta ha stupito a Londra con un negozio inaccessibile chiamato “Gross Domestic Product” (tr. “Prodotto Interno Lordo“): ovviamente non si può entrare, ma si potrà poi acquistare tramite e-commerce.

Gli oggetti esposti sono inusuali:  giubbotti antiproiettili, cuscini dei Massive Attack, trofei di caccia con protagonista la mascotte Kellog’s e altro. Altrettanto inusuale la destinazione dei proventi destinati ad acquistare una nuova nave per la ong Open Arms.

E così il mistero dello sconosciuto Banksy si infittisce: sorprende e provoca con fantasia che pare inarrestabile. Ora siamo oltre i murales, stiamo giocando a nascondino tra un temporary store e l’ecommerce, ma per scopi umanitari.

Ci stiamo avvicinando sempre più all’identità di Banksy? Forse.

L'edizione-aggiornata-di-Banksy.-Siete-una-minaccia-di-livello-accettabile...-de-l'Ippocampo-edizion
“Banksy.Siete una minaccia di livello accettabile…” Ippocampo edizioni

Nel frattempo anche la casa editrice Ippocampo sorprende, aggiornando la pubblicazione “Banksy. Siete una minaccia di livello accettabile…” che raccoglie le opere emblematiche del primo periodo di Banksy, e presenta i suoi maggiori lavori dal 2006 (anno in cui si conclude “Wall & Piece“) a oggi.

Questa nuova edizione include anche “Girl with Balloon” (la famosa tela autodistrutta all’asta di Sotheby’s da un tritacarta nascosto nella cornice), e i pezzi realizzati dall’artista a Venezia il 22 maggio del 2019 durante la Biennale.

Ma non è l’unica pubblicazione dell’Ippocampo su Banksy; questa è considerata complementare a “Wall and Piece”, ma in catalogo ce ne sono molte altre da sfogliare.

E adesso aspettiamo da Banksy nuove provocazioni!

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here