LIBRI A TORINO: PAOLO DI PAOLO E ALESSANDRO MARI

0
1973
PAOLO DI PAOLO e ALESSANDRO MARI al SALONE DEL LIBRO – Torino 17 e 18 maggio / BOMPIANI

Mari_radicequadrata

SPAZIO BOOKSTOCK VILLAGE
Domenica 17 maggio ore
16.45 

SCRIVERE AD ALTEZZA DI BAMBINO
Incontro conPAOLO DI
PAOLO

La mucca volante
(
Bompiani)

Laboratorio di arte illustrazione (da 10
anni)


DiPaolo_muccavolante

SPAZIO BOOKSTOCK VILLAGE
Lunedì 18 maggio ore
11.30 

UN PICCOLO TALISMANO
Incontro con ALESSANDRO
MARI

L’anonima fine di radice
quadrata
 (Bompiani)


SALONE OFF /Incontro con l’autore
Lunedì 18 maggio, ore
15
Incontro con ALESSANDRO
MARI

Presentazione del libro 
L’anonima fine di radice
quadrata
(Bompiani)

I.P.I.A. Plana, piazza Robilant 5

RISERVATO
STUDENTI
Paolo Di Paolo LA MUCCA
VOLANTE
Bompiani, AsSaggi di Narrativa, pag. 94 • Euro 9,00 Con
illustrazioni dell’autore
Nel cortile della scuola compare un
giorno una lunga striscia rossa e bianca per tenere lontani i bambini da
qualcosa che non devono vedere: una mucca gonfia come un pallone, immobile,
silenziosa. Il giorno dopo la mucca non c’è più. Nessuno ne parla. L’indagine
sembra archiviata quando Leo si ritrova con sei alleati curiosi quanto lui
decisi a saperne di più. Contro le bugie dei grandi, contro i loro divieti,  per
sapere la verità. Una storia semplice e limpida sul valore dell’onestà e
sull’importanza degli addii.
PAOLO DI PAOLO è nato a Roma nel
1983. Finalista appena ventenne al Premio Calvino e al Campiello Giovani. È
autore tra l’altro di Dove eravate tutti (Feltrinelli 2011,
Premio Mondello e Premio Vittorini), Mandami tanta vita (Feltrinelli
2013, finalista Premio Strega) e Tutte le speranze. Montanelli raccontato da
chi non c’era 
(Rizzoli 2014). Questo è il suo primo libro per
bambini.

Alessandro Mari L’ANONIMA
FINE DI RADICE QUADRATA
Bompiani, Narratori Italiani, pp. 320 • Euro
18,00
Due adolescenti si fronteggiano, si
ignorano, si cercano: lei blogger pungente, digitale e anche
lievemente superficiale, lui quello che vive in un mondo di silenzi e taccuini
chiusi con l’elastico. Lei lo pedina tra i casermoni di una periferia sotto la
pioggia fino a scoprire il suo segreto. Intorno a loro una scuola che crolla,
non solo metaforicamente. Una rilettura di Cuore di De Amicis nella scuola di
oggi. Con nuovi eroi. Un romanzo che parla di adolescenti con una lingua mai
gergale, tutta immersa nelle radici della grande letteratura italiana.

ALESSANDRO MARI è nato nel 1980 a
Busto Arsizio. È narratore, editor e traduttore. Si è laureato con una tesi su
Thomas Pynchon. Ha pubblicato Troppo umana speranza (Feltrinelli, 2011,
premio Viareggio-Rèpaci), il romanzo digitale a
puntate Banduna (Feltrinelli, 2012) e Gli alberi hanno il tuo
nome
 (Feltrinelli, 2013), finalista al Premio Bottari Lattes Grinzane
2014.
Articolo precedenteARTE A TORINO: PAROLE SOSPESE AL MAO DI TORINO
Articolo successivoLIBRI A TORINO: FANUCCI RENDE OMAGGIO A PHILIP K. DICK
Ciao, sono Emanuela, donna, moglie, madre e blogger con studi classici e formazione giuridica, eclettica per natura e per destino, “nerd” quanto basta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here