MUSICA: Zingarò Jazz Club, Faenza: il programma dei concerti di novembre 2015

0
816


Zingarò Jazz Club, Faenza: il programma dei concerti di novembre 2015.

Zingarò Jazz Club

Faenza (RA). Via Campidori, 11.


Boris Savoldelli

Con il concerto dei Pericopes +1, in programma mercoledì 4 novembre, si apre il nuovo mese di appuntamenti musicali dello Zingarò Jazz Club di Faenza. Tutti i concerti si tengono di mercoledì con inizio alle 22 e sono ad ingresso libero.

Mercoledì 4 novembre, i Pericopes +1 presentano These Human Beings, il loro nuovo lavoro, uscito nel 2014: un viaggio sonoro che amalgama scrittura e improvvisazione attraverso un percorso post-rock, nu-jazz e avantgarde, con richiami alla musica afro-americana e della tradizione popolare europea. Ad Emiliano Vernizzi e Alessandro Sgobbio si unisce il giovane e creativo batterista Nick Wight, da diversi anni attivo sulla scena newyorkese, per dare ulteriore slancio ad un progetto coerente e in continua evoluzione.

Franz Campi, vincitore del Premio Lunezia nel 2006, sarà sul palco del club faentino mercoledì 11 novembre per misurarsi con un concerto dedicato a Fred Buscaglione, insolito e geniale artista, capace di portare al successo brani originali nell’Italia di fine anni ’50. Campi si cala nei panni di Buscaglione, in una interpretazione sorprendente per l’espressione vocale e le movenze che lo avvicinano a Fred, nel ricordo dell’incredibile simpatia e immediata orecchiabilità delle canzoni di Buscaglione.

Mercoledì 18 novembre, Alma Brazileira – il quartetto formato da Emiliano Rodriguez, Stefano Nanni, Roberto Bartoli e Gianluca Nanni – condurrà il nostro pubblico in un appassionato viaggio attraverso le composizioni delle figure più eminenti della storia musicale brasiliana. Gismonti, Jobim, Pascoal, Villalobos, Guinga sono partiti dalla tradizione popolare per creare un linguaggio universale ed esprimere compiutamente l’anima del Brasile più profondo. Alma Brazileira trae linfa ispiratrice dallo choro, dalla milonga, dai ritmi e dalle melodie più antiche e seducenti grazie alle versatilità di quattro solisti capaci di passare agevolmente dal classico al jazz, dall’etnico al contemporaneo.

Boris Savoldelli lavora intorno allo strumento voce in concerto dal vivo che ha portato con successo in luoghi storici come, ad esempio, The Stone, il club di John Zorn a New York. Mercoledì 25 novembre porterà il suo concerto in solo allo Zingarò Jazz Club: il repertorio del concerto prende le mosse dai più recenti dischi di Savoldelli – Insanology e Biocosmopolitan – e si muove tra rock, jazz e ardite sperimentazioni utilizzando solamente la propria voce, una looper macine ed alcuni processori di segnale, senza strumenti aggiuntivi né basi registrate.

Le foto scattate da Lorenzo Gaudenzi ai protagonisti delle precedenti stagioni del club faentino fanno da cornice ai concerti dello Zingarò Jazz Club.

Lo Zingarò Jazz Club si trova a Faenza, in Via Campidori, 11.
Direzione Artistica: Michele Francesconi


iv>

Articolo precedenteFERMO: LA RETE LIRICA DELLE MARCHE APRE LA STAGIONE LIRICA
Articolo successivoLIBRI: IL 5 NOVEMBRE “STAZIONE UNDICI” DI EMILY ST. JOHN MANDEL IN LIBRERIA
Ciao, sono Emanuela, donna, moglie, madre e blogger con studi classici e formazione giuridica, eclettica per natura e per destino, “nerd” quanto basta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here