ARTE E STORIA: LA GRANDE GUERRA

0
525
LA GRANDE GUERRA
Il mondo contro se stesso
14 marzo / 3 maggio 2015
Fondazione Culturale Hermann
Geiger, Cecina (LI)

Lanterne italiane e kit medici con medicazioni_Collezioni Francesco Alunno, Luca dello Sbarba, Andrea Russo

Dal 14 marzo al 3 maggio 2015 si terrà
alla Fondazione Culturale Hermann Geiger di Cecina la mostra La Grande Guerra.
Il mondo contro se stesso, promossa e realizzata dalla Fondazione Geiger e
curata da Alessandro Schiavetti. L’evento è patrocinato dalla Regione Toscana,
dal Comune di Cecina e dal Comune di Castellina Marittima e rientra nel
programma ufficiale per le Commemorazioni del Centenario della Prima Guerra
mondiale a cura della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Struttura di
Missione per gli Anniversari di interesse nazionale.

La Prima guerra mondiale è conosciuta
anche con il nome di Grande Guerra poiché prima di allora non erano mai stati
impegnati in un combattimento così tanti soldatie le popolazioni e i fronti
coinvolti non erano mai stati così numerosi. Inoltre fu la prima guerra a
sfruttare le più moderne tecnologie, proponendo nuove armi la cui produzione
vide interessate molte industrie pronte a sostenere lo sforzo bellico.

La mostra si articolerà in due grandi
sezioni tematiche e l’allestimento sarà focalizzato sulla valorizzazione e
contestualizzazione delle opere esposte.

La prima sezione tratterà

le principali
vicende storiche del conflitto, sia a livello nazionale che internazionale,
ripercorrendo la cronologia degli eventi e delle battaglie, con particolare
attenzione alla guerra combattuta dal Regno d’Italia contro l’Impero
austroungarico. Premesse, cause e conseguenze della Grande Guerra saranno
illustrate attraverso esaustivi pannelli didascalici, corredati da numerose
fotografie e documenti originali dell’epoca. Saranno esposte uniformi storiche
dei principali eserciti belligeranti, armi e oggetti utilizzati dai soldati,
elmetti, maschere antigas. Il tutto sarà contestualizzato all’interno di alcune
ricostruzioni: una porzione di trincea e una baracca per il bivacco dei soldati
nelle retrovie.

La seconda sezione, invece, presterà
particolare attenzione alla realtà della Toscana che, pur non avendo fatto da
scenario a grandi scontri militari, è stata ugualmente segnata dal conflitto e
ha registrato delle conseguenze importanti e meritevoli di attenzione.
Sui circa 450 mila toscani che
partirono per la Grande Guerra ne morirono oltre 40 mila. Saranno esposte alcune
lettere di questi soldati, che testimoniano il loro coraggio, i timori, il
desiderio di tornare dalle proprie famiglie.
Uno spazio ricorderà l’episodio del
bombardamento di Portoferraio da parte del sommergibile austriaco U-39. Si
parlerà dell’aeronautica, per la prima volta impiegata in un vasto conflitto,
ricordando le missioni di pattugliamento delle coste svolte dai dirigibili.
La popolazione locale è stata invitata
a partecipare alla preparazione di questa mostra e ha proposto numerosi reperti
e documenti di grandissimo interesse, parte dei quali troverà spazio
nell’esposizione.
Foto d’epoca e vari materiali
multimediali faranno da cornice ai pezzi presentati all’interno della mostra, la
quale sarà corredata dalla pubblicazione di un catalogo con fotografie degli
oggetti esposti e importanti contributi scientifici.
In occasione dell’inaugurazione della
mostra, sabato 14 marzo alle ore 17:00, in piazza Guerrazzi, si svolgerà una
breve esibizione della Fanfara dei Bersaglieri di Cecina e Lucca.
Sabato 21 marzo, invece, alle ore
18.00, presso il Palazzetto dei Congressi – Comune Vecchio di Cecina, sempre in
Piazza Guerrazzi, si terrà un concerto del coro alpino ANA “Su Insieme” sez.
Firenze, organizzato dalla Fondazione Culturale Hermann Geiger.
Media partner
Il Tirreno
Patrocini
Regione Toscana, Comune di Cecina,
Comune di Castellina Marittima


La Grande Guerra. Il mondo contro se
stesso

14 marzo – 3 maggio 2015

Sede
Sala Espositiva della Fondazione
Culturale Hermann Geiger

Piazza Guerrazzi 32, Cecina (LI)
Apertura
Tutti i giorni dalle 16:00 alle
20:00

Ingresso libero
Articolo precedenteLIBRI: LA SELVA OSCURA
Articolo successivoARTE CINEMA E STORIA: PELLICOLE MARGUTTIANE
Ciao, sono Emanuela, donna, moglie, madre e blogger con studi classici e formazione giuridica, eclettica per natura e per destino, “nerd” quanto basta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here