CONCERTO DI CHIUSURA DI ALMA MATER: UN ALL-STAR SHOW CON LLORENÇ BARBER, MONTSERRAT PALACIOS, SATURNINO CELANI E YUVAL AVITAL | venerdì 28 agosto | ore 21.00 | Fabbrica del Vapore

0
342

CONCERTO DI
CHIUSURA DI ALMA MATER


28 AGOSTO |  ORE 21.00 | FABBRICA DEL VAPORE, MILANO
UN ALL-STAR SHOW
CON LLORENÇ BARBER, MONTSERRAT PALACIOS, SATURNINO CELANI E YUVAL AVITAL


Milano, agosto 2015 – Un concerto
anticonvenzionale, un’occasione straordinaria di vedere quattro grandi performer
dal talento ineguagliabile uniti eccezionalmente in un all-star show
nell’orizzonte multisensoriale di Alma Mater. Llorenç Barber e Montserrat
Palacios, marito e moglie, musicologi e musicisti di fama mondiale, arrivano a
Milano per dare vita a un’ultima straordinaria performance all’interno
dell’installazione icono-sonora di Yuval Avital
e regalare così al pubblico
di Alma Mater un eclettico concerto di finissage. Le due colonne portanti
dell’avanguardia musicale spagnola, instancabili ricercatori e sperimentatori,
sono protagonisti di una performance inedita, in cui i loro insoliti
strumenti dialogano con il basso di Saturnino Celani e la chitarra elettrica di
Yuval Avital.



Llorenç Barber, il John Cage spagnolo, è
conosciuto in tutto il mondo per la sua capacità di dirigere grandi masse
sonore
e persino intere città. Nella sua pluriennale carriera ha
diretto un concerto per barche e campane nel porto di Okinawa, inaugurato il
Palazzo dell’Arte di Valenciae fondato gruppi di sperimentazione sonora,
lanciando sulla scena internazionale la grande cantante Fátima Miranda. Alla
Fabbrica del Vapore il compositore e performer spagnolo porta i suoi strumenti
prediletti, campane, campanelli e sonagli, che è solito suonare in
maniera tradizionale o con l’aiuto della bocca per esaltarne gli armonici.
Montserrat Palacios, messicana di nascita,
cantante ed etnomusicologa, fondatrice dell’Istituto Europeo di Musicoterapia
Umanista dove conduce ricerca sulla terapia vocale, ha avuto come palcoscenico
per le sue esibizioni gallerie d’arte, pulpiti di chiese, monasteri e strade. Da
sempre intreccia il suo talento vocale con oggetti quotidiani, come teiere
fischianti, piume, fili, vasche per pesci e macchine da cucire Singer.
Con quest’ultima la cantante duetta anche all’interno di Alma Mater, per
regalare al pubblico un’esibizione di “two singers”, grazie alle
tecniche di improvvisazione ed extended voice di cui è elegantissima
interprete.


A loro si unisce, con il timbro inconfondibile del suo
basso, Saturnino Celani, autore di culto e popolare allo stesso tempo,
strumentista versatile, capace di farsi ispirare dalla musica classica così come
da funky, jazz, rock e hip hop. Nel dialogo con l’opera di Yuval Avital,
l’eclettico bassista, dal 1991 sulle scene con Lorenzo Jovanotti, riafferma
ancora una volta la sua capacità di spaziare nei territori della musica e di
esprimere identità musicali inedite.

Per Yuval Avital, compositore e musicista israeliano,
creatore di Alma Mater, la performance del 28 agosto rappresenta una duplice
esperienza
. Da un lato è l’occasione di duettare con una delle figure di
riferimento per la sua formazione musicale, dall’altro significa esibirsi dentro
la sua stessa opera come dentro il proprio subconscio: “Suonare la
chitarra elettrica all’interno dell’installazione sarà per me l’opportunità di
dare la mia voce indiretta ad Alma Mater, come un modesto narratore che può
rimanere anche a lungo in silenzio, in ascolto. Rispetto ai Dialoghi passati,
quello del 28 agosto sarà molto più spontaneo: Llorenç Barber crede moltissimo
nel valore del momento, e in più sarà la prima volta che suoniamo
insieme”.

Biglietto Intero €15, ridotto €12, combinato
(presentando biglietto ALMA MATER) €10 

Il programma degli appuntamenti viene
costantemente aggiornato su www.almamater.info
Al seguente link è possibile vedere una preview
dell’opera  https://youtu.be/UetD3CxYplQ
Articolo precedenteJohn Brevard | An Ethereal Lifestyle
Articolo successivoExpo – I francobolli raccontano la sostenibilità
Ciao, sono Emanuela, donna, moglie, madre e blogger con studi classici e formazione giuridica, eclettica per natura e per destino, “nerd” quanto basta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here