VINO E CIBO . LA PANZANELLA VITTORIOSA A MONTALCINO

0
501
La prima disfida della panzanella, secondo la leggenda inventata dal Beato Giovanni Colombini antenato dei Barbi, va alla panzanella salimbecca: di seguito la ricetta per provarla!

Susanna Pii vince la prima edizione di Beata Panzanella – gara gastronomica giocosa ma non troppo –  della Festa titolare del Beato Colombini a Montalcino.

Panzanella vincitrice

Ha vinto “salimbecca” – tipica panzanella ilcinese – la prima edizione di “Beata Panzanella”, gara gastronomica aperta a tutti – purché non ristoratori di professione –  svoltasi nell’ambito della Festa del Beato Giovanni Colombini, organizzata alla Fattoria dei Barbi .

 Fattoria dei Barbi
Stefano Cinelli Colombini
Loc. Podernovi, 170 | Strada Consorziale dei Barbi
53024 Montalcino (SI) Italia
E il prossimo anno si replica, Beata Panzanella compresa.
Questa la ricetta della panzanella vincitrice:
Salimbecca (Panzanella)
INGREDIENTI:
Pane toscano raffermo
Acqua
Sale
Basilico
Sedano
Cipolla
Cetrioli
Pomodori
Aceto
Pepe
Mettete in ammollo il pane toscano raffermo, di almeno due giorni, in acqua finché diventi morbido. Poi poco per volta, strizzarlo bene con le mani e sbriciolarlo in una ciotola capiente. Aggiungere, tagliandoli finemente, del sedano, qualche foglia di insalata, della cipolla rossa, del cetriolo, pomodori e qualche foglia di basilico tritato grossolanamente. Si condisce con olio, aceto, sale, e pepe a piacimento.

Altri link al nostro blog:

@FattoriaBarbi
#winery
#Montalcino
#panzanella
#Mycultureinblog

Articolo precedenteARTE A ROMA. LE GALLERIE NAZIONALI DI ARTE ANTICA DI ROMA: domenica 6 agosto ingresso gratuito | Il 15 agosto il Museo aperto
Articolo successivoARTE A REGGIO EMILIA . MARIA PELLINI CINQUE OPERE SULL’AMORE
Ciao, sono Emanuela, donna, moglie, madre e blogger con studi classici e formazione giuridica, eclettica per natura e per destino, “nerd” quanto basta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here