IL DRINK “OUTLAW” SI ISPIRA A “LAWLESS”

1
95
Ugo Acampora ha pensato il drink Outlaw ispirato al film Lawless
Ugo Acampora barman

I drink trovano ispirazioni insolite, persino nel cinema. OUTLAW, ad esempio, è un drink ispirato al film “Lawless“, di John Hillcoat, 2012.

Lo propone il BARMAN Ugo Acampora, del Twins, cocktail, wine, coffee di Napoli, già vincitore del Premio Strega Mixology 2018, con questi ingredienti.

INGREDIENTI:

5 cl di bourbon Jim Beam
2cl di mix succo di agrumi (limone, arancia, pompelmo)
2 cl di sherbet alla camomilla
2 cl di Elixir Falernum

Bicchiere: stivale (fantasy)
Garnish: arancia disidratata

La PREPARAZIONE è abbastanza semplice.

 

il drink OUTLAW di Ugo Acampora si ispira al film Lawless
Il drink Outlaw

Il cocktail si esegue con la tecnica mix & pour versando tutti gli ingredienti, eccetto l’Elixir Falernum, all’interno di un Boston shaker con ghiaccio tritato. Quindi si versa tutto all’interno del bicchiere fantasy, e successivamente si aggiunge l’Elixir facendolo affondare.

La storia del drink Outlaw.

Il cocktail è una rivisitazione del New York Sour: sostituire il rye whisky con il bourbon Jim Beam; inserire il succo di agrumi e lo sciroppo, al posto del vino rosso, con l’Elixir Falernum (Ratafià a base di vino e frutti di bosco) della distilleria Petrone.

Il tutto è collegato alla leggenda dell’immortalità dei fratelli Bondurant.

L’ispirazione nasce da un film ambientato nei primi anni del Proibizionismo: Lawless, interpretato da Shia LaBeouf e Tom Hardy.

 

Lawless il film che ha ispirato il drin Outlaw
Lawless

I fratelli Bondurant erano produttori clandestini di whiskey e, secondo una leggenda di famiglia, sarebbero stati immortali. Nella Virginia dei primi anni del Proibizionismo, i tre fratelli distillano e vendono clandestinamente alcolici fuori città, senza immischiarsi con i gangster che si ammazzano per le strade, poi alzano il rischio e il giro d’affari.

Il titolo Outlaw tradotto significa ‘fuorilegge’, ed è proprio questo che indica la differenza con lawless, che significa “senza legge”.

Perchè: bere un drink conoscendone la storia e l’ispirazione… fa cultura.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here